Vai al contenuto
{{destination.text}}
Vacanzieri
{{calendarDateTitle[0]}} {{calendarDateTitle[1]}}
{{calendarDateTitle[0]}} {{calendarDateTitle[1]}}
{{page.total_resultats}} offre(s) disponible(s) {{page.total_produits}} offre(s) disponible(s)
dans {{page.total_resultats}} établissement(s)
Cancella filtri
Filtres sélectionnés

{{page.total_resultats}} offerta/i disponibile/i

Cagnotte vacances : On vous rembourse 10% sur chacune de vos réservations
J'en profite
Cagnotte vacances : On vous rembourse 10% sur chacune de vos réservations
J'en profite

Animali - si o no?

È possibile aggiungere l'animale domestico nel motore di ricerca del sito. Con questa funzione ti verranno offerti solo i campeggi dove sono ammessi gli animali domestici. Nella pagina delle informazioni del campeggio lo trovi indicato nella scheda “alloggio”: costi, eccezioni, l'eventuale spesa per la pulizia finale ed anche i limiti di taglia/peso dell'animale. Presso un certo numero di campeggi gli animali sono permessi solo in bassa stagione. In alcune case mobili gli animali non sono ammessi. Nelle tende di Vacansoleil gli animali non sono mai permessi. In caso di prenotazione in piazzola per la tenda o il camper, informiamo che gli animali sono solitamente permessi. I costi sono nella tabella dei prezzi. Nel caso di vacanza all'estero è necessario portare un valido certificato dell'animale. Si prega di notare:è assolutamente vietato lasciare gli animali domestici incustoditi nelle sistemazioni del campeggio. Questa misura è volta a garantire la sicurezza e il benessere dell'animale, oltre a evitare eventuali danni alle strutture o disturbi sonori. Devi portare più di un animale domestico in vacanza? Ti preghiamo di contattarci telefonicamente Campeggi che accettano gli animali domestici

Animali - si o no?

È possibile aggiungere l'animale domestico nel motore di ricerca del sito. Con questa funzione ti verranno offerti solo i campeggi dove sono ammessi gli animali domestici. Nella pagina delle informazioni del campeggio lo trovi indicato nella scheda “alloggio”: costi, eccezioni, l'eventuale spesa per la pulizia finale ed anche i limiti di taglia/peso dell'animale. Presso un certo numero di campeggi gli animali sono permessi solo in bassa stagione. In alcune case mobili gli animali non sono ammessi. Nelle tende di Vacansoleil gli animali non sono mai permessi. In caso di prenotazione in piazzola per la tenda o il camper, informiamo che gli animali sono solitamente permessi. I costi sono nella tabella dei prezzi. Nel caso di vacanza all'estero è necessario portare un valido certificato dell'animale. Si prega di notare:è assolutamente vietato lasciare gli animali domestici incustoditi nelle sistemazioni del campeggio. Questa misura è volta a garantire la sicurezza e il benessere dell'animale, oltre a evitare eventuali danni alle strutture o disturbi sonori. Devi portare più di un animale domestico in vacanza? Ti preghiamo di contattarci telefonicamente Campeggi che accettano gli animali domestici

Animali domestici in vacanza

Regole generali per il trasporto di animali domestici nell'UE:
Cani, gatti e furetti devono viaggiare all'estero muniti di passaporto europeo. Il passaporto contiene la descrizione dell'animale, il nome e l'indirizzo del padrone e certifica tutte le vaccinazioni, anche l'antirabbica. Il nuovo passaporto europeo sostituisce tutti gli altri documenti e/o passaporti usati in Europa per il trasporto estero degli animali domestici.
In Italia il passaporto europeo per animali viene rilasciato dai servizi veterinari dell'Asl di appartenenza, su richiesta del proprietario (subordinato alla previa iscrizione all'anagrafe canina). La versione italiana del passaporto verrà fornita dal veterinario.
Se l'animale appartiene ad una specie protetta è necessario, in aggiunta al passaporto, il documento CITES. È importante assicurarsi di ricevere le informazioni corrette dall'ambasciata del paese di destinazione oppure all'ufficio CITES di riferimento.
Cani, gatti e furetti devono avere il certificato di vaccinazione antirabbica. Da richiedere al veterinario. Il veterinario sarà autorizzato a segnalare l'avvenuta vaccinazione sul passaporto europeo.
I proprietari di animali domestici hanno l'obbligo di identificarli. Procedura da fare dal veterinario. La maggior parte delle volte viene utilizzato il microchip sottocutaneo.
Per i seguenti paesi esistono regole specifiche da seguire:

Animali che hanno meno di 3 mesi

Gli animali che hanno meno di tre mesi non necessitano di vaccinazione, se portati in viaggio. Il proprietario deve provare che il cucciolo abbia vissuto nello stesso luogo in cui è nato fino alla partenza per il viaggio e che non sia stato a contatto con animali affetti da rabbia. Il cucciolo può anche andare all'estero, se accompagnato dalla madre, dalla quale è ancora dipendente. Gli stati membri dell'Unione Europea sono liberi di decidere se permettere ai cuccioli con meno di tre mesi di entrare oppure no nel loro paese. Francia e Regno Unito non lo permettono. L'Olanda attualmente lo permette, con le restrizioni sopra indicate.
L'Ungheria autorizza solo movimenti di carattere non commerciale nei riguardi di cani/gatti/furetti in età inferiore ai tre mesi, e quindi non vaccinati contro la rabbia, anche se accompagnato da un certificato di salute numerato. Gli animali più giovani dei 3 mesi provenienti dai paesi extra EU e non vaccinati contro la rabbia non sono autorizzati ad entrare in Belgio, soltanto in provenienza da paesi liberi dalla rabbia come Islanda, Norvegia o Svizzera. Il proprietario deve avere una dichiarazione firmata attestante che l'animale è rimasto nel luogo di nascita e non sia stato in contatto con animali che potrebbero essere stati infettati dalla rabbia. In Italia non è consentito il trasporto aereo di animali con età inferiore ai 3 mesi. In Spagna gli animali domestici sotto i 3 mesi non sono ammessi.

Olanda

In Olanda sono valide le regole generali per il trasporto di animali domestici nella UE.

Francia

Alcune razze di cani hanno accesso proibito in Francia. Questo riguarda la categoria dei cani da guardia e da difesa. Cani che non risultano registrati e che abbiano la stessa fisionomia delle seguenti razze: terrier Staffordshire, terrier Staffordshire americano, Mastino e Tosa Inu. E' proibito portare questi cani in vacanza in Francia o attraverso la Francia.
I cani da guardia o da difesa che sono registrati possono accedere in Francia ma devono obbligatoriamente indossare la museruola ed essere al guinzaglio. Questo è possibile per le razze registrate e riconosciute come gli Stafford Terrier, American Staffordshire terrier, Tosa Inu e cani di razza simile alla razza Rottweiler.
Le regole riguardo i cani possono cambiare a seconda del campeggio. Se possiedi un cane registrato nella seconda categoria ti preghiamo di contattare telefonicamente il nostro staff. Contatteremo il campeggio scelto per informarci sulle regole e sulle procedure necessarie per portare il tuo cane in vacanza.

Danimarca

In Danimarca sono vietate le seguenti razze: Pittbull Terrier, Tosa Inu, Amerikansk Staffordshire Terrier (Amstaff), Fila Brasiliero, Dogo Argentino, Amerikansk Bulldog, Boerboel, Kangal, Central Asian Ovtcharka, Kaukasian Ovtcharka, South Russian Ovtcharka, Tornjak, Sarplaninac.
È obbligatorio tenere i cani al guinzaglio in luoghi pubblici. È vietato lasciare nuotare i cani sulle spiagge pubbliche con bandiera blu. I cani di età superiore ai 4 mesi devono indossare un collare con una piastrina che indica il nome completo del proprietario, indirizzo e numero di telefono.

Spagna

Alcune razze di cani appartengono alla catagoria dei 'cani pericolosi'. Questo vale per il Pitbull e il Dogo Argentino ma anche per il Rottweiler e American Staffordshire Terrier. Per queste categorie ci sono regole severe, l'obbligo del guinzaglio, l'obbligo della museruola e la richiesta di un permesso.
In auto: è consentito il trasporto di animali domestici in auto purchè custoditi. Ci sono diversi tipi e misure di gabbie apposite e sicure per gli animali. È possibile anche fissare un sistema di cintura di sicurezza al sedile posteriore dell'auto o installare una rete di sicurezza o un recinto tra la macchina e il portabagagli.

Germania

La legge dice che la categoria dei Pit Bull Terrier, American Staffordshire Terrier, Staffordshire Bull Terrier, Bull Terrier e i relativi incroci tra queste razze non possono essere trasportati o importati in Germania. Vale lo stesso per i cani di altre categorie e razze incrociate con altri cani sospettati pericolosi.
In Germania i cani che pesano più di 20 chili o che hanno un'altezza al garrese superiore ai 40 cm devono essere sempre tenuti al guinzaglio e muniti di museruola su richiesta.

Ungheria

Da gennaio 2013, la classificazione dei cani si basa sulla percentuale dei loro comportamenti pericolosi, non in base alla loro specie. Di conseguenza, alcuni cani che sono stati valutati pericolosi in precedenza, come ad esempio lo Straffordshire Bull Terrier, possono essere portati nel paese senza un permesso. Quando un cane è classificato come pericoloso per il governo ungherese, devono essere prese in considerazione alcune condizioni particolari (ad esempio, un bambino non può camminare da solo con il cane). Secondo le leggi dell'Unione Europea è obbligatorio il passaporto UE, il microchip e la vaccinazione antirabbica. È obbligatorio tenere l'animale al guinzaglio e per favore assicurati di avere la museruola quando è richiesto. Ufficialmente i cani non sono autorizzati a nuotare nel lago Balato e nel lago Velence. I cani sono ammessi sulle spiagge libere.

Belgio

Nella regione Quaregnon, il Rottweiler non è ammesso. Nel resto del paese deve portare la museruola per strada e non è ammesso agli eventi pubblici come mercati, feste ed eventi sportivi.

Austria

Sui mezzi pubblici l'animale deve indossare obbligatoriamente la museruola ed essere al guinzaglio. In alcune aree potrebbero essere applicate alcune restrizioni per malattie come la rabbia. In caso di segnalazione sarà necessario tenere l'animale in auto, quando possibile.
Non esistono normative nazionali di carattere generale sulla gestione del cane, ma le norme locali possono comportare delle limitazioni.

Repubblica Ceca

Sui mezzi pubblici è obbligatoria la museruola.
La Repubblica ceca è percepita come un paese amichevole per una vacanza col cane.

Svizzera

Attenzione: la Svizzera non è un membro dell'Unione europea, le norme generali comunitarie non sono applicabili qui.


Pitbulls, Straffordshire Terrier, Staffordshire Bulterriërs, Bulterriërs, Dobermann, Argentijnse Cane, Fila Brasileiro, Rottweiler, Mastini, Mastin Espagnol, Mastino Napoletano e il Tosa Inu non possono essere importati in Svizzera, a meno che non rimangano più a lungo di 4 settimane o nel caso in cui non siano solamente in transito. Questi cani devono essere tenuti al guinzaglio ed essere muniti di museruola.
In alcuni Cantoni Svizzeri ci possono essere regole specifiche o forniture proibite per categorie specifiche di cani. Si prega di contattare il servizio veterinario del cantone in specifico.

Croazia

Il soggiorno che sia lungo o temporaneo di un Pitbull Terrier, che non è registrato all'Organizzazione internazionale per canidi (FCI) o le razze trasversali di Pitbull Terrier, non è ammesso. In molti luoghi in Croazia, ad esempio in Zagred è obbligatorio tenere l'animale domestico al guinzaglio. Le seguenti razze di cani devono essere tenuti al guinzaglio e muniti di museruola: Dobermann, American Staffordshire Terrier, Bull Terrier, Rottweiler, Pastore tedesco, e belga Sheppard, cani lotta giapponese, Big spitz giapponese, Mastiff, Sarplanina, Pitbull o incroci di questa razza non sono ammessi. Con un eccezione per il Bordeaux e il Mastino napoletano che devono essere al guinzaglio in luoghi pubblici, ma senza museruola. È possibile importare un massimo di 5 animali domestici. Gli animali possono essere importati solo in compagnia del proprietario o di un altro mentore nominato dal proprietario. Pitbull o incroci di questa razza non sono ammessi.

Portogallo e Italia

Vi è l'obbligo di museruola nel caso in cui si portino i cani in luoghi affollati e pubblici per le razze Terrier e Bull e le razze incrociate tra queste famiglie. Viene chiesto di mettere la museruola al cane, indipendentemente dalla razza.
Anche in Italia è obbligatorio tenere il cane al guinzaglio e munito di museruola nei luoghi pubblici.

Slovenia

L'uso del guinzaglio è obbligatorio in città e anche nei dintorni. Per i cani che provengono da paesi in cui il numero di animali affetti da rabbia è alto, è necessario eseguire un esame del sangue, un mese dopo la vaccinazione antirabbica e tre mesi prima della partenza.
Chargement en cours